L’attività della falegnameria inizia nel 1952.

Il fondatore, Quaggiotto Sante, imposta fin da subito la sua attività sul concetto della qualità  dei materiali, della  lavorazione, dell’esecuzione e dell’innovazione tecnica.

Fin dall’inizio la collaborazione a stretto contatto con architetti gli  permette di ideare  e realizzare soluzioni originali e inedite a  difficoltà tecniche;  tra questi annoveriamo  Armen Gurechian,  Mario Bruno, Luciano Gemin, Nerino Meneghello, Tobia Scarpa, Tadao Ando.

La sua esperienza, pertanto, cresce attingendo anche alla tradizione, alla cultura, all’arte del territorio ed  alla scuola della Facoltà di Architettura di Venezia,  a quel tempo  plasmata dal genio creativo di Carlo Scarpa.

Con intraprendenza ed entusiasmo affronta incarichi impegnativi anche all’estero, negli Emirati Arabi e nello Stato di Israele.

Nel corso degli anni viene affiancato dai figli Paolo  e Rita ai quali ha trasmesso la passione per  la creatività  e la tradizione dell’artigianato.

I figli, che ora sono alla guida dell’azienda,  sono a loro volta  diventati  punti di riferimento per i clienti, ampliando  la propria attività anche all’estero.

Paolo si occupa della produzione e, come il padre, continua e dialogare con gli architetti e a guidare i collaboratori;  Rita, architetto,  si occupa, della progettazione o dello sviluppo di progetti in fase esecutiva.